Polpo patate e pesto (con sorpresa finale)


Questa ricetta ha un finale che non mi sarei aspettata.
Era tanto che volevo provarla perché il polpo mi piace molto, sul pesto inutile ripetermi basta dire che lo metterei anche sulle fette biscottate la mattina e le patate, soprattutto nei mesi invernali, le cucino in tutti i modi.

Ma concentriamoci sul polpo; è un'animaletto che da cotto ha tutta la mia stima ma da vivo ha tutta la mia simpatia. Ricordo ancora con orrore quel giorno d'estate di due anni fa quando, su dei fantastici scogli pugliesi, incappai in dei giovani adolescenti del luogo che, dopo essersi tuffati e averne catturato uno, iniziarono a sbatterlo sulle rocce e alla fine lo morsero in testa! Ok sapevo che era normale (si perché l'avevo visto fare nella pubblicità del profumo di D&G mica per altro....) immaginavo facesse un po' senso ma a vederlo dal vivo... ha tutto un'altro effetto! Per tutto il tempo in cui, a parer mio, l'hanno torturato (si lo so questa è una ricetta a base di polpo cotto.....ma sorvoliamo, ho già parlato dell'ipocrisia dei carnivori no?) il mio compagno ha dovuto soffocare i miei commenti di disapprovazione parlamdomi sopra fino a non riuscir a coprire l'urlo coincidente con il morso finale.
Torniamo alla ricetta. Era la prima volta che pulivo un polipetto....anzi più di uno...pulusci il primo pulisci il secondo, pensa a quello morso in tv, pensa a quello morso in Puglia, pensa al polpo Paul pensa...oddio cosè questo l'intestinooooooooo ahhh ma hanno un intestino bianco e arrotolato in questa testaaaaa oooohhhh miooooDioooooooooooo.
Ok, con questo spirito ho ripulito i polpi anche dall'occhio e dalla pellicina nera, gli ho tolto ehm...gli intestini....e li ho conditi. Li ho serviti, assaggiati e stop. Nel senso che proprio stop. La mia cena è finita lì. 
Adesso aspetto che l'immagine polpo Paul - polpo D&G - intestino di polpi cotti TRA LE MIE MANI  si affievolisca per tornare in un ristorante e mangiarne....si perché io con i polpi in casa ho chiuso. Sono una foodblogger ma ho i miei limiti vivaddio!
Ingredienti (per 2 persone come piatto unico, per 4 persone come antipasto):
  • 800 gr di polpi
  • 4-5 piccole patate
  • tre cucchiai di pesto
  • una cipolla
  • una carota
  • mezza costa di sedano
  • sale
  • olio
  • pepe
Lessate in acqua fredda e salata i polpi (io non sapevo che andassero svuotati prima delle interiora....) aggiungendo la carota, il sedano e la cipolla, così il brodo vegetale li insaporirà. A parte lessare le patate, sbucciarle e tagliarle a dadini. Quando i polpi sono cotti (dipende dalla grandezza quindi non posso dare dei tempi precisi) togliete la pellicina scura che li riveste, tagliateli a tocchetti e condite il tutto aggiungendo le patate, il pesto, l'olio evo e il pepe.

Inutile consolazione...
Loser - Beck Link You Tube

Share this:

CONVERSATION

4 commenti:

  1. Grazie per la tua testimonianza su come si prepara Paul, io credo proprio che non lo farò mai.

    RispondiElimina
  2. ah ah ah non posso darti torto!

    RispondiElimina
  3. Il polpo io lo cuocio in pentola senz'acqua per circa 40', salvo verifica con i rebbi della forchetta che sia morbido. Per le patate intere 20' in pentola a pressione son sufficienti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. senz'acqua??!!! mai sentito si potesse fare, immagino metterai la fiamma al minimo per non bruciarlo
      la pentola a pressione non ce l'ho, ma grazie delle info, i commenti sono utilissimi a me e a chi legge il post perchè arricchiscono le ricette di nuovi spunti e/o delucidazioni!

      Elimina