Medaglione di polenta con uova e pop corn al peperoncino



Gli ultimi mesi li ho vissuti in maniera violenta.
Eh, che vi devo dire, io sono così, so' strana, passo dall'incazzato all' apatico che è 'na meraviglia.
Non sempre litigo e strillo ma di sicuro faccio cose sceme tipo riempirmi le giornate di impegni, così piene che non solo non puoi fare ma non riesci nemmeno a pensare; 
E poi camminare, camminare, al punto da uscire, mollare l'auto al primo parcheggio e proseguire a piedi per due-tre chilometri, tanto sei allenata, sei abituata, tanto #tedevisfogà e allora...cammini...perché, che altro vuoi fare?
Meglio camminare, che è così evocativo, vai chissà dove, sfoghi le emozioni e riallinei i tuoi chakra (credo si chiamino così...)
In queste giornate di "faccio cose, vedo gente, l'importante è non pensar - e" la stanchezza è mia alleata, non mi sta mangiando, rosicchiando pian pianino e questa ritrovata energia rende sempre più evidente come la vita che avevo vissuto negli ultimi mesi in zona Prati non avesse un senso. 
Per fortuna è finita, tutto è cambiato e io son tornata a essere #lacosapiúimportante.
Ieri, domenica pomeriggio, l'ho passata a sperimentare in cucina, in vista di un riavvicinamento ai fornelli che è una delle cose che mi preme di più.
La mattina avevo acquistato del mais per pop corn, così, senza motivo, senza prevederlo, senza sapere cosa farne, se non del pop corn da mangiare davanti la tv, io che ne guardo quasi nulla oramai...di tv.
E allora m'è venuta l'idea, anzi, m'è venuta la voglia.
La voglia di sperimentare, inventare, creare una qualche ricetta salata che prevedesse i pop corn tra gli ingredienti.
Ho chiesto aiuto agli amici di Facebook ma i consigli erano tutti dolci e allora ho fatto la cosa più semplice: ho aperto il frigo e guardato cosa c'era dentro.
E puff, è venuto da sé, come tutte le cose belle, naturali, come quando ti piace un uomo e vi baciate per la prima volta, è la cosa più naturale del mondo, anche più naturale del sesso, tu lo guardi - lui ti guarda e poi corpi vicini, labbra che si cercano. Naturale, no? 
Stessa cosa è successa a me con il frigo: ho alzato lo sguardo e ho visto le uova, poi più in basso il tabasco e la mente è volata al medaglione di polenta mangiato il Venerdì sera al nuovo locale della mia amica (di cui vi parlerò presto); dei pop corn al peperoncino per dare il tocco croccante/piccante e la ricetta era nella mente.
Da lì al piatto è stato un attimo, tutto facile, tutto  naturale, come un bacio, come il primo bacio...

 Ingredienti (per 4 persone):
  • 4 uova
  • 175 gr di farina per polenta
  • 700 ml di acqua
  • una manciata di mais per pop corn
  • tabasco
  • olio
  • peperoncino in polvere
  • sale
 Come prima cosa preparate la polenta. Io uso la Valsugana che in otto minuti cuoce. Scusatemi, odiatemi, inveite ma oh, è buona e non ti prende mezzo pomeriggio per prepararla e per me, donna che lavora, 'ste cose contano. #stacce!
Dopo aver preparato la polenta facendo cuocere la farina in acqua salata, versatela in una teglia oleata, livellatela e copritela con un foglio di carta da forno. Con l'ausilio di un mattarello stendete la polenta ad uno spessore di circa 1 cm e fatela freddare.
Quando sarà fredda cuocete le uova a frittella in olio evo, salate e spegnete la fiamma prima che i rossi cuociano completamente. Devono rimanere all'occhio di bue.
In un padellino mettete olio evo, sale e polvere di peperoncino nella dose di (in ordine): un cucchiaio, un paio di pizzichi, una bella spolverata. Scaldate il tutto, aggiungete il mais, coprite con un coperchio e fate scoppiare i pop corn. Spegnete e metteteli in una ciotolina. 
Quando la polenta sarà fredda prendere dei coppapasta e ritagliate dei dischi del diametro di circa 8 cm, passateli sulla piastra unta di olio e fateli rosolare per bene.
Con lo stesso coppapasta o, se preferite, con uno più piccolo, ritagliate le uova e adagiatele delicatamente su ogni disco di polenta che avrete messo nei piatti. Completate con l'olio di cottura delle uova, abbondante tabasco e alla fine sbriciolate su ogni uovo i pop corn al peperoncino. Servite subito.  

We're all playing the same game, I'm laying down along.

Share this:

COMMENTS

0 commenti:

Posta un commento