Metti una mattina a colazione da Assaggi d'Autore



Ve l'ho già nominato, Assaggi d'Autore, grazioso locale romano in pieno centro storico, nei pressi di Fontana di Trevi, un po' caffetteria, un po' sala da the e un po' ristorante, dove ad ogni ora si può andare per farsi coccolare, per una colazione gustosa, un lunch (che si trasforma in brunch nel fine settimana) per un the alle cinque, un aperitivo o una cena (ora poi, per qualche mese, ad allietare e diversificare le serate ci saranno Giulia, Alessandra e Marco i tre Temporary Chef di cui vi ho parlato tempo fa).



 
Il locale ti colpisce con il suo arredamento delicato, in stile shabby (e quanto ci piace lo shabby!) essendo anche un bookshop si può mangiare e sbirciare tra i libri di cucina disponibili, per poi acquistarli prima di andar via, così com'è capitato a me domenica, quando son passata per colazione.


Si perchè io e il mio compagno siamo soliti andare a far colazione, la domenica mattina, in centro storico. Ci piace scovare localini appartati, tranquille oasi nella città, dove poter gustare qualcosa che non sia per forza il classico caffè e cornetto in piedi davanti al bancone di un bar. 



La colazione della domenica poi, è il mio pasto preferito, perchè precede lunghe passeggiate spedite, che ci portano da Piazza Navona a Via Nazionale, da Piazza Farnese a San Giovanni (e si, ve lo dico, una volta siamo riusciti a percorrere 17 km in una sola domenica).
Comprenderete quindi che, in vista della sfacchinata da simil turisti, tendiamo a rimpinzarci come si deve, con la scusa del "tanto questo lo brucio subito".


Ed ecco che la colazione si trasforma in premio pre-fatica e per essere un vero premio non può essere lasciata al caso. Da Assaggi abbiamo trovato la varietà della scelta, l'attenzione alle materie prime e il gusto dei prodotti fatti in casa.


Assaggi d'Autore - durante la settimana - apre alle otto, mentre nel fine settimana l'apertura è posticipata di un'oretta e - considerando la zona molto turistica - serve colazioni fino alle 12:30 (daltronde a Roma non è strano trovare stranieri seduti al tavolo con un cappuccino mentre l'italiano di turno si gusta un veloce lunch).
Arrivati verso le dieci di mattina ci siamo concessi una pausa in tutta tranquillità, seduti a un tavolino color avorio, tra dolci e centrifugati di frutta e mentre io mangiavo e fotografato il fotografabile (con il mio compagno che si giustificava dinanzi al personale del locale dicendo "eh... fa così anche a casa..." ) lui scrutava i libri scegliendo qualcosa di stuzzicante da acquistare.


Ma cosa si mangia, la mattina, da Assaggi? Beh, partiamo dal cappuccino, qui le scelte sono varie, ottimo per una come me che adora sperimentare sempre cose nuove (non a caso faccio il lavoro che faccio); a fianco del classico cappuccino di trova il cappuccino special (con nocciola, cioccolato o caramello) poi cappuccini con orzo, caffè decaffeinato o ginseng. Per gli intolleranti al lattosio c'è anche il cappuccino di soia; chi preferisce un "semplice" caffè può scegliere tra Caffè d'Orzo, Ginseng, Americano, Crema di caffè e via dicendo.


Per chi invece ama la frutta a colazione, sono disponibili spremute o succhi di frutta Tiami, una marca indice dell'assoluta qualità del prodotto, puro succo di frutta non pastorizzato, privo di additivi (e per questa mancanza in alcuni gusti la polpa si separa dal succo ma basta agitare la bottiglietta per risolvere il "problema") senza conservanti e percaritàdiddio coloranti con mix interessanti come ananas melone e mango (il mio preferito) o mela fragola e banana, carota mela e arance e infine mela e ribes nero, ottimi anche per i diabetici (perchè non contengono zuccheri aggiunti)



Ma passiamo alla sostanza, quella da mangiare più che da bere, che qui non manca e assume la forma di classici cornetti (farciti con uvetta, marmellate, cioccolato, miele, mele e via discorrendo) oppure crostate (ottima l'integrale con marmellata di fichi, così come quella con confettura di arance) e che dire dell'Apple pie, servita con gelato alla crema? Deliziosa (vi assicuro, da provare!)



Chi è goloso e vuole un dessert sarà presto accontentato, la scelta è varia ma segnalo soprattuto la classica Sacher e le torte con ricotta e gocce di cioccolato (amo i dolci con la ricotta, voi no?); e se si è vegani o celiaci? Presto detto: se siete celiaci non perdetevi la torta caprese, con cioccolato e frutta secca e la totale assenza di farina, un ottimo modo per iniziare la giornata (e non solo per i celiaci)  mentre se siete vegani per voi ci sono le crostate di frutta con crema vegana prive di uova e latte. 


A parte i dolci più classici, come le sorpacitate crostate, che si trovano tutto l'anno, amatissime soprattutto dai turisti (perchè la marmellata e la confettura fanno tanto "mangiare italiano") gli altri seguono la stagionalità per cui sotto Pasqua ecco apparire pastiere e mini pastiere monoporzione sempre autoprodotte, in estate invece gelati e semifreddi consumabili non solo dopo i pasti ma a tutte le ore (ammetto, non si contano le mie colazioni estive a basi di granite).
Che dite, ve l'ho dato qualche buon motivo per fermarvi da Assaggi, la prossima volta che andrete in giro per il centro storico romano?

Assaggi d'Autore
Via dei Lucchesi 28
Roma

Share this:

CONVERSATION

1 commenti:

  1. Buongiorno Naima!

    Abbiamo visto che hai tantissime ricette deliziose! Vogliamo presentarti il sito Ricercadiricette.it, una comunità dove i foodblogger possono condividere insieme tutte le loro ricette, gli utenti sicuramente si gusteranno il tuo blog!
    Abbiamo anche creato il Top blogs di ricette, dove puoi trovare tutti i blog che ci sono già aggiunti, ed anche aggiungere il tuo blog all’elenco! E tutto su Ricercadiricette.it è gratuito!

    Restiamo a tua disposizione!
    Andreu
    Ricercadiricette.it

    RispondiElimina