Ciambella alle mandorle con cuore di marmellata


A vederlo questo è uno di quei rompicapi culinari che recita più o meno così: "ma come diavolo avrà fatto questa a infilare la marmellata li dentro senza tagliare la torta?"
Potrei anche non dirvelo e lasciarvi così, con un dubbio e una foto macro ma non è il mio stile, eccovi quindi la ricetta di questa ciambella che rimane un poco dura e molto profumata, originale e non proprio facilissima da realizzare, ottima per un tè con le amiche.



Ingredienti (per uno stampo a ciambella del diametro di 23/25 cm):
  • 400 gr di farina 00
  •  200 gr di zucchero
  • 100 gr di burro
  • un uovo
  • mezzo bicchiere di mistrà o di sambuca
  • 100 gr di mandorle pelate e tagliate a lamelle
  • una bustina di lievito per dolci
  • marmellata di amarene o ciliege
Prima di tutto unite alla farina l'uovo, lo zucchero, il burro ammorbidito, il liquore e il lievito. Dovrete otterrete una frolla più morbida delle normali crostate, per questo vi consiglio di aggiungere la farina un poco per volta, nel caso 400 gr fossero eccessivi nulla vieta di metterne 370/380 (molto dipende anche dalla grandezza dell'uovo o dalla quantità di liquore...). Ungete lo stampo con del burro e poi dividete l'impasto a metà. Con la prima metà formate un salame lungo quanto la circonferenza dello stampo, mettetelo nella teglia e chiudete le due estremità aiutandovi con le dita. 
A questo punto dovrete appiattirlo sulla teglia in modo che la riempia bene e alzare leggermente i bordi creando, al centro, un incavo; li andrà posizionata la marmellata, un cucchiaino per volta, del gusto che preferite (anche se la ricetta di mia suocera prevede esclusivamente amarene o ciliege).
A questo punto create un salame anche con la seconda metà dell'impasto, appiattitelo un poco  e mettetelo a copertura del primo. Ora arriva la parte un poco più difficile: con le dita e aiutandovi con i rebbi di una forchetta dovrete unire le due parti. A questo punto cospargete la superficie di mandorle, infilzandole nella torta in modo che, dopo la cottura, non si stacchino. Informate a 180° per 30' circa (forno a gas)

Se qualche passaggio non fosse chiaro non esitate a scrivermi nei commenti oppure direttamente alla email (l'indirizzo lo trovate nella pagina CONTATTI) vi risponderò quanto prima!
p.s. in barba all'originalità della ricetta, nei commenti la saggia Monica suggerisce Nutella al posto della marmellata, ed è subito aumento di salivazione...:-)))
 

Solitamente non vi impongo video, ma questo è puro romanticismo fatto immagine

Share this:

CONVERSATION

6 commenti:

  1. maal posto della marmellata la nutella? comunque già così è buona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio O_o ma tu sei un genio!!!
      ora metto una postilla al post :-)))

      Elimina
    2. Mamma mia pensate che deve essere con il rivoletto di Nutella che esce... magari quando è ancora calda! Sbav!

      Elimina
    3. si difatti!! ho delle lettrici geniali *_*

      Elimina
  2. Risposte
    1. ahahah Memole ti adoro, così, sulla fiducia!

      Elimina