Il Cacciucco



Ieri ho cucinato il mio secondo cacciucco. Il primo è stato per uno dei pranzi di cui vi ho parlato l'altro giorno e non era niente male, poi son passati gli anni ed eccomi di fronte al banco del pesce a pensare "massì dai".
Potrei star qui ad auto elogiarmi ed auto celebrarmi per la riuscita del piatto, a spiegarvi, dopo averlo letto su Google, com'e nato il Cacciucco, a parlarvi di "con il cacciucco si beve vino rosso o con il cacciucco si beve vino bianco" a narrarvi di fumetti di pesce che han cotto mezz'ora per un piatto lento da fare solo nelle grandi occasioni ma, diciamolo, quando mai io sono stata così!?
Io vi parlo di una buona zuppa di pesce che in un'ora nemmeno era bella e pronta con i crostini di pane che l'aspettavano nel piatto; una zuppa che ho cotto con vino bianco perché "oh, io quello avevo..." una zuppa che il fumetto l'ha visto solo in foto perché "mica c'ho tempo eh!"
Se poi a tutto questo aggiungiamo che "giuro, io ho sempre detto CACIUCCO" vi renderete conto che siete sul blog di "una di voi" che è tornata alle 20 a casa e alle 21 aveva il soggiorno che puzzava profumava di pesce, la cena che iniziava a freddarsi, la fame a mille e il compagno più stakanovista che Iddio abbia creato...
Ingredienti (per 2/3 persone):
  • un chilo di pesce misto (molluschi, mitili, crostacei e pescetti vari, questo piatto è un po' come il Fight Club non ci sono regole, metteteci tutte le qualità di pesce che vi capitano sotto mano)
  • salsa di pomodoro
  • una carota
  • una costa di sedano
  • vino
  • olio evo
  • prezzemolo
  • sale
  • peperoncino (volendo...)
Prima di tutto fate soffriggere la carota e il sedano con l'olio, dopo alcuni minuti aggiungere mezzo bicchiere di vino (io l'ho fatto dopo 10 secondi, non posso vedere l'olio che frigge felice in una padella, mi si chiudono le arterie!). Fate cuocere un poco gli ortaggi (a bisgno agigungete anche un poco d'acqua) e poi aggiungete la salsa di pomodoro, salate e fatela addensare coperta. Dopo circa 10 minuti iniziate ad aggiungere il pesce (in ordine rispetto ai tempi di cottura, ovvio che gamberetti e cozze andranno messi alla fine).
Salate ancora se ce ne fosse il bisogno e completate la cottura. Intanto avrete abbrustolito in forno dei dadini di pane e li avrete disposti sul fondo di un piatto. Quando il Cacciucco sarà pronto completate il piatto con il prezzemolo tritato e servitelo immediatamente. Buon appetito!
p.s. eliminando i crostini di pane, il piatto diviene: Gluten Free!!

Un piatto in versione "velocizzata", come questa Over The Rainbow

Share this:

CONVERSATION

6 commenti:

  1. Risposte
    1. :-)
      grazie, bellla definizione!

      Elimina
  2. Per farlo Gluten Free basta sostituire i crostini di pane normale con quelli di pane per celiaci ed ottieni lo stesso effetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero Sèvero, bravo, vedi perchè apprezzo tanto i commenti sul blog? perchè leggendo prima il post e poi questi ultimi, la gente si fa un'idea più completa della ricetta
      grazie del suggerimento quindi :-)

      Elimina
  3. Mamma mia, descrivi in maniera semplice un piatto che a guardarlo sembra urli:"mi vuoi? Passa 2 ore in cucina e lavora!"
    Ps: non dare per scontato che gamberetti e cozze si mettono alla fine per i loro brevi tempi di cottura, io non ne avevo proprio idea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, attenzione però, ho fatto delle premesse proprio perchè chi legge non pensi di trovarsi di fronte all'originale Cacciucco che, come dici anche tu, richiede un paio d'ore di preparazione.
      Hai ragione sui tempi di cottura, e x questo faccio una piccola modifica al post :-)

      Elimina