Riso Venere allo scoglio



Oggi vi voglio raccontare di quanto sia bello andare al supermercato con mio fratello. Il bello sta nel fatto che lui non riesce ad esimersi dal farti da Cicerone. In quei momenti io divento Dante e lui Virgilio, mi traghetta, come Caronte, sulle onde del fiume "Gnam Gnam" per farmi approdare sicura alle casse con stretto tra le mani "lo straniero" di turno. L'ultima volta lo straniero aveva le sembianze di riso. Riso nero ma non riso AL nero di seppia; era uno sconosciuto riso Venere, nero di natura, che lui, in venti secondi netti mi ha: consigliato, convinto a comprare, abbinato a del pesce, consigliato che pesce comprare e portato alle casse mentre io sceglievo l'acqua (reale motivo per cui eravamo andati al supermercato). 
 Ingredienti (per 3 persone):
  • 240 gr di riso Venere
  • 300 gr tra gamberetti, cozze, totani
  • brodo di verdure o di pesce
  • vino bianco
  • olio evo
  • cipolla
  • pepe
  • sale
In una pentola fate soffriggere mezza cipolla in tre cucchiai d'olio evo. Aggiungete il riso e tostatelo per due-tre minuti. A quel punto sfumate con del vino bianco e quando questo è evaporato iniziate ad aggiungere il brodo e salate. 
Il riso che avevo acquistato io cuoceva in 18 minuti. Dopo circa 12 ho aggiunto il pesce e lasciato cuocere per i restanti minuti insieme al riso, infine ho pepato e servito, ovviamente caldo.

Cosa?
                                        Cosa Sarà - Dalla/De Gregori Link You Tube

Share this:

CONVERSATION

2 commenti:

  1. al cimento semplice della settimana (pasta al forno al tris di ragù anatra-lepre-cinghiale) aggiungo il tuo consiglio. io innaffio con ruchè e malvasia greca. ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ottimo, io lo innaffio con della musica, non intendendomi di vino :)

      Elimina