La maionese ad otto mani

Forse ho un tantino esagerato. Non è che fossimo proprio in quattro. Fisicamente eravamo in due: io e mio fratello; metaforicamente c'erano anche Allan Bay e Gualtiero Marchesi con i loro libri: "Cuochi si diventa" e "Oltre il fornello" perché la maionese è una cosa seria, la maionese i m p a z z i s c e ed io ne avevo urgente bisogno visto che doveva condire e rallegrare il triste filetto di merluzzo che m'ero prefissata di cucinare per cena, e non potevo rischiare di fallire l'esperimento!

All'inizio quindi ci siamo letti le ricette, nel caso di Allan Bay sono rimasta un po' perplessa: aggiungere a tre tuorli ben 40 dl di olio (corrispondenti a quattro litri!)....bé...mi pareva quantomeno esagerato (leggi: clamoroso errore di stampa). Il Maestro (leggi Marchesi) affrontava invece l'argomento sotto l'affascinante aspetto chimico ma senza inserire tutte le dosi. A quel punto, col pesce in padella, il contorno ancora da inventare, abbiamo più o meno compreso il meccanismo e ci siamo dati all'improvvisazione.
Ecco quindi la ricetta della "nostra" maionese, passibile di migliorie come ogni prima edizione che si rispetti.
Ingredienti: 
  • 75 ml di olio evo
  • 75 ml di olio di semi
  • 2 tuorli (devono essere a temperatura ambiente, altrimenti non legano con l'olio)
  • una punta di senape
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • un pizzico di sale
  • un cucchiaino di aceto bianco
In una ciotola unite ai tuorli una punta di senape e l'aceto ed iniziate a lavorarli con una frusta. Quando saranno diventati giallo chiaro iniziate ad aggiungere l'olio a filo (leggi: il più lentamente possibile). Aggiustate di sale e, alla fine, unite il succo di limone continuando a mescolare finché si sarà incorporato e la maionese avrà assunto l'aspetto sodo di....ehm....di quelle in barattolo :-P
Qualche precisazione:
- Ho notato che con il mio olio di oliva è venuta un po' "pesante", perché è un olio robusto. Consiglio quindi vivamente di usare solo olio di semi, oppure un olio evo delicato.
- Per quel che riguarda il limone potete aggiungerne di più o di meno, molto dipende dal vostro gusto personale.
- Ultima annotazione: adesso che l'ho preparata ho capito come mai è vista con orrore dalle donne a dieta. La maionese è "olio spumoso", è solo olio, olio puro, equivale a cucchiaiate di olio sul pesce, cucchiaiate di olio nell'insalaa russa, furbamente mascherate da "maionese". Ora mi spiego molte cose....

Delicatissima ma...non abusatene...
Big girl you are beautiful - Mika Link You Tube

Share this:

CONVERSATION

2 commenti:

  1. Anc'io la faccio così la maionese.
    Anche nel frullatore.
    Per farla meno oleosa io la mischio con un po di yogurt (aggiungendo un po più di senape)
    Mia moglie (macrobio)fa la maionese frullando riso bianco cotto, un cucchiaio di olio,senape e poco sale e agro di riso o limone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E la domanda sorge spontanea, che sapore ha la maionese macrobiotica? perchè a legger gli ingredienti...un poco rabbrividisco :-)))

      Elimina