In cucina con... Fermento!




 [...] Quello che più mi ha divertita di questa cena è stato notare il filo invisibile che guidava l’intera cucina: un susseguirsi di contrasti, di stacchi, dove c’è sempre un ingrediente che completa o stravolge il gusto del piatto, un ingrediente che – portata dopo portata - fa la differenza, aggiunge croccantezza o acidità, toglie sapidità o monotonia, in un gioco di equilibri gustativi che non so quanto sia volontario o quanto simpaticamente casuale [...]

Settimana scorsa sono stata a mangiare da Fermento in zona Prati. La cucina? Deliziosa; il locale? idem; La proprietaria? Un miele di ragazza; La mia recensione? Su 2night, e dove altrimenti?

Share this:

COMMENTS

0 commenti:

Posta un commento