E' che io, a te, mi sa che ti amo proprio...



E' vero, io, a lui, mi sa che lo amo.
Lui mi ha cambiato la vita, anzi, lo sta facendo.
E' matto come me,  è dolce e coccolone, quando mi guarda mi sciolgo e pure se ha appena masticato la tovaglietta di IKEA che gli avevo comprato due giorni prima o si tuffa nella vasca da bagno senza sapere che dentro c'è la bacinella con i panni a mollo e ci finisce dentro e poi corre terrorizzato per casa con risultati che potete immaginare ecco...io mi sciolgo.
Mi sciolgo e mi sento in colpa di non passare ogni secondo con lui anche se so che, razionalmente, sarebbe impossibile e insensato farlo, se non lavoro lui non mangia (e nemmeno io!) e, come gli dico spesso quando mette su gli occhi tristi vedendomi andar via la mattina, "gatto, io devo andare, devo guadagnare i soldini per comprarti il cibo della marca che ci piace tanto...suvvia non fare quegli occhietti, pensa ai gatti di strada, loro che darebbero per avere i privilegi che hai tu?"
Mi risulta invece un po' più difficile giustificargli i week end fuori, le serate, i giorni in cui esco alle otto e rientro alle due di notte insomma...mi risulta difficile giustificare a un gatto che io ho anche una vita oltre a lui che resta ad annoiarsi a casa da solo (perché - almeno per ora - a prenderne un altro non ci penso proprio) ma penso sia normale, vale cosi un po' per tutto e per tutti, è difficile giustificare a chi ci vuole bene il fatto che siamo felici (anche) quando non siamo con loro e magari lo siamo pure tanto. Non a caso si chiama #sensodicolpa, non a caso la religione cattolica c'ha costruito intorno una lista di dettàmi che lèvate...
Mettici poi, che a peggiorare il mio senso di colpa, ci sta il fatto che il mio gatto ha delle attitudini che secondo me sono sue e solo sue, d'altronde com'è che si dice? ogni gatto è bello a Nàima sua...
Lui lecca via tristezza, noia, apatia e lacrime. Lo fa pur senza avere anni di esperienza, la sua ditta è viva da Aprile, eppure si vede che ha talento, ci mette tutto l'affetto, la comprensione, la dolcezza possibili, ci mette baffi che ti solleticano il viso e zampotte pelose che ti accarezzano, ci mette die occhioni che ti scrutano come a voler capire e parlare (o forse miagolare) con te. Ci mette pure le unghie ma su questo stiamo lavorando. Sto seriamente pensando di affittarlo a ore, nel qual caso assicuro gli interessati che lecca via le lacrime fino all'ultima e lascia sereni, innamorati - se non davvero, almeno della vita - e stampa sorrisi sul volto anche dei più titubanti.
Ha prezzi modici, figuratevi, si accontenta di un bacino sulla fronte...

Share this:

CONVERSATION

2 commenti:

  1. Ho sempre pensato che i gatti rappresentano la metà nascosta di ognuno di noi... E quando ci mettono pure le unghie, dimostrano che la nostra vita ha bisogno di una bella "graffiata"... 😕

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è ancora un cucciolo di gatto, ma credo sia molto più saggio di me, o forse il suo è sesto senso felino. Comunque interessante visione della cosa

      Elimina