Yes Cookies - Yes Girl



A me piace portare le situazioni dove dico io. 
E la cosa mi riesce piuttosto bene. Sono una traghettatrice inconsapevole, quasi non lo faccio apposta, sarà talento? Bah, po' esse (diciamo a Roma).
Io vi volevo tanto parlare della mia "nuova" predisposizione allo YES e proprio non sapevo come fare, perché ultimamente ho un grillo parlante che ogni tre per due mi dice "ma non è un blog di cucina il tuo?" e - si sa - i grilli parlanti dan fastidio proprio perché hanno ragione da vendere
Così mi sono ingegnata, portando il post sul mio essere una Yes Girl a concludersi con una ricetta, una ricetta che mi sono inventata (e che ci sarà mai di strano, sono o non sono la redattrice di Fanpage Cucina? Beh, ti pare che non so inventarmi una ricetta che calzi a pennello con un post? e che ho cucinato appositamente per poter pubblicare questo pezzo, oggi!?)
Ecco a voi, quindi, la ricetta degli Yes Cookies, dei biscotti che ho chiamato così perché sono la trasposizione culinaria di me stessa.
Vi spiego (e vado in brodo di giuggiole nel farlo): da qualche tempo a questa parte tendo a dire sempre "sì" alle situazioni che mi si propongono. Avete presente il film "Yes Man" ecco, non dico che carico in macchina vagabondi ma poco ci manca, accetto, acconsento, provo, tasto, mi affaccio, scruto, valuto, mi butto, se mi faccio male mi lecco le ferite, se trovo l'acqua ci sguazzo dentro. 
Insomma, #yesatutto, tutto quello che è nuovo, diverso, stimolante, interessante, con un solo motto "e perché no?"
Questo atteggiamento mi ha dato tanto e mi ha arricchita; non mi lamento e non rinnego nessuna delle scelte fatte seguendo la yes-fede perché... beh perché "se non lo fai ora, quando?"
E idem vale per questi biscotti. La ricetta è presto detta: la base è dei cookies americani ma dentro ci va di tutto, tutto quello che vi va, tutto quello che avete in frigo o in dispensa.
Avete dei pinoli? ce li mettiamo? Yes!
Avete il cioccolato a gocce, lo aggiungiamo? Yes!
Avete la farina di cocco? E Yes pure alla farina di cocco!

I miei Yes Cookies possono essere anche un'idea regalo per i vostri amici, deliziosi se confezionati usando le apposite scatole per dolci che si trovano in commercio.

Ingredienti (per una teglia di biscotti):
  • 100 gr di zucchero (semolato o di canna)
  • un cucchiaio di miele
  • 100 gr di burro ammorbidito
  • 200 gr di farina 00
  • un uovo
  • la punta di un cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • yes-ingredienti a scelta (io ho messo: 3 cucchiai di gocce di cioccolato, 2 di pinoli tostati e 2 di farina di cocco)
  • un pizzico abbondante di sale 

Montate il burro con lo zucchero, aggiungete l'uovo e continuate a montare. A questo punto aggiungete la farina (che avrete setacciato con il bicarbonato e il sale) e infine tutti gli yes-ingredienti.
L'importante è che il risultato finale sarà un impasto non morbido ma solo (stile frolla o quasi) che potrete maneggiare con facilità.
Foderate una teglia da forno con carta oleata e prendete un poco di impasto per volta, create con le mani delle palline grandi come delle noci e mettetele nella teglia ben distanziate (l'impasto - cuocendo - si abbasserà allargandosi, se non distanziate bene i biscotti si attaccheranno uno all'altro). 
Cuocete in forno caldo per 10' circa a 150/160°
Fate freddare completamente prima di mangiare (quando sono caldi questi cookies risultano morbidissimi, è perfettamente normale!)

parafrasando...
"arriverà qualcuno
che si prenderà il tuo posto
e allora tu starai solo a guardare
ti metterai seduto
con lo sguardo fisso su di me"

Share this:

CONVERSATION

3 commenti:

  1. bello! mi fa un po' pensare a qualcosa che ho detto a un'amica in questi giorni: se le cos enon vanno come voglimao è inutile opporsi, è come nuotar e controcorrente, alla lunga stanca. Meglio farsi portare dalla corrente e approdare alla prima spiaggetat sicura, da lì sarà più agevole alzarsi in piedi e guardarsi intorno magari un po' più riposati.

    A volte è bene che gli eventi scorrano via e allora:

    Yes!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in pratica:

      " Lasciate cadere ciò che vuole cadere."

      (C.G.Jung)

      Elimina
    2. è doloroso. Comunque è doloroso.
      Mannaggia...

      Elimina