Cavolo cappuccio stufato con uvetta e pinoli tostati

Foto scattata con Samsung Galaxy S Advance. Pardonne moi

Oggi vi posto la ricetta del cavolo stufato, ricetta che volevo provare da circa due settimane e che ho sperimentato ieri sera, proprio quando la mia reflex ha visto bene di non funzionare; eccovi quindi un' appena decente foto fatta con il mio smartphone. Accontentiamoci :)
Mi avevano più volte parlato del cavolo stufato, quello "che non fa male" perché è cotto in olio e acqua. L'idea poi di finirne la cottura con uvetta e pinoli tostati ammetto che completa e stuzzica il palato. La cosa migliore è aggiungere anche una spolverata di pepe che smorza il dolce della pietanza.
Che dire, un contorno diverso, semplice, light. Da provare.
Ingredienti (per due persone):
  • mezzo cavolo cappuccio tagliato a striscioline
  • una manciata di uvetta sultanina
  • una manciata di pinoli
  • olio evo
  • sale
  • pepe 
Prima di tutto mettete l'uvetta in ammollo in acqua tiepida. Intanto mettete in una capace padella due/tre cucchiai di olio con un mezzo bicchiere di acqua e quando saranno caldi aggiungete il cavolo. Coprite con il coperchio e lasciate stufare. Quando la verdura avrà dimezzato il suo volume potrete salarla. Completate la cottura e, negli ultimi 5 minuti, aggiungete l'uvetta (sgocciolata), i pinoli (che avrete fatto tostare qualche minuto in una padella antiaderente) e il pepe. Servite.

Share this:

CONVERSATION

3 commenti:

  1. Risposte
    1. Vedrai bella, ti piacerà, provala e fammi sapere!

      Elimina
  2. wow!!! ha un aspetto invitante davvero irresistibile, felice di averti incrociata oggi se ti va vienimi a trovare ciao rosa
    kreattiva

    RispondiElimina