Tiramisu ovvero: Talebani vs Contaminatori


Oggi un piccolo post di approfondimento circa un argomento che mi sta molto a cuore. La ricetta del tiramisu.
Tanto si è detto e tanto si è sperimentato in merito e ammetto che molte di queste sperimentazioni sono prodotti ottimamente riusciti! Io stessa preparo due dolci che hanno la forma del tiramisu, uno estivo con panna e fragole e un altro gelato con il vermouth al posto del caffè.
Ma non li chiamo Tiramisu perché per me il tiramisu è sacro, perché si, ammetto pubblicamente di essere una talebana e lo slogan è "il Tiramisu nun se tocca!"
Metteteci dentro cioccolato a scaglie (assaggiato, buonissimo!!), yogurt al posto del mascarpone (delicatissimo) e poi pavesini, frollini...ma non chiamatelo Tiramisu.
Chiamatelo "Sanasù" (come han fatto al SanaCafè in Prati a Roma, dove al posto dei savoiardi c'è il pan di Spagna e al posto della crema al mascarpone ci sono panna e yogurt.) chiamatelo Chiricù, Bidibibodibibù ma il Tiramisu non lo toccate, il Tiramisu...è un'altra cosa...
nota in foto una contaminazione visiva ad opera di mio fratello: Un bicchiere di crema al mascarpone con dentro un solo savoiardo e senza cacao amaro.

Share this:

CONVERSATION

10 commenti:

  1. Ok con il Talebanismo, ma devi ammettere che spesso certi piatti sono evoluzioni di altri come lo Strudel che deriva dalla Baklava; solo per citarne una.
    In effetti poi il Tiramisu si presta a tantissime varianti anche stagionali.
    Aspetto con ansia la ricetta del dolce a base di farina di riso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difatti si chiama Strudel e non Baklava...
      Appoggio incondizionatamente l'ortodossia delle ricette...
      Si vuole evolvere? Cambiare nome...

      Elimina
    2. Scusatemi non avefvo letto il messaggio sotto!!!

      Elimina
  2. Non lo sapevo, molto interessante, tra l'altro questo dolce l'ho anche mangiato più volte!
    Comunque ti sei risposto da solo
    uno si chiama Strudel
    l'altro Baklava
    :-) è questo il punto!

    la ricetta della crostata con farina di riso la metto sicuramente ma purtroppo dovrai pazientare un pochino :-)

    RispondiElimina
  3. Su questo argomento si potrebbero scrivere libri di come a volte certi piatti cambino solo nome o addirittura siano parte di una tradizione ma provengano da tutt'altra parte.
    C'era una bellissima trasmissione su Gambero Rosso molto breve dal titolo "La Storia in pentola" dove si parlava proprio di questo e di cose come il Risotto alla Milanese che in realtà la prima ricetta scritta è Siciliana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente interessante, ma tu ne sai in merito?

      Elimina
    2. In realtà poco quello che so perchè quando riuscivo guardavo quella trasmissione

      Elimina
    3. E la Carbonara?
      E la Pizza?
      Un conto è il trovare le origini di ricxette, ma un tiramisu con yogurt o panna è un abominio...

      Elimina
    4. Ok ma devi ammettere che a volte certe ricette mutano perchè portate in altri luoghi certi ingredienti non li trovi e li sostituisci con altri.
      Per dire un risotto Mantovano vol pesto difficilmente lo potrai fare uguale in altre parti d'Italia perchè la base non sarà mai uguale ovvero il pesto.
      Poi la cucina, IMBO, come la cultura è un di e ire di luoghi e di tempo che continua a mutare; per dirne una ad un Italiano del '700 non potresti mai proporre un piatto di spaghetti al pomodoro non lo capirebbe e mai visto che è molto più recente ed all'ora gli spaghetti li usavano molto cotti e come contorno non esisteva il concetto di primo piatto.
      Certe cose bisogna aspettare la merà dell'800 perchè compaiano.

      Elimina
    5. @RoDante: per inciso: panna + yogurt è delizioso e giustamente non si chiama Tiramisù ma Sanasù. E allora si che lo assaggio curiosa!

      @Sèvero se è per questo lgi antichi romani andavano pazzi per una salsa di pesce marcio...LOL L'importante è che se cmabiano gli ingredienti, cambi anche il nome. :-)

      Elimina