Sushi e Co.



Si preparino gli osteggiatori, i moralisti, i tradizionalisti, i perbenisti, i benpensanti.
Sguainino le spade gli amanti della cucina mediterranea, della dieta mediterranea, del pesce cotto, del riso-risotto.
Cambino pagina gli ipocondriaci. E con questo ho detto tutto: ecco a voi il sushi e Co.!!
Lo sò và di moda.
Lo sò fa tanto Milanodabere.
Lo riconosco, una pizza è un'altra cosa.
Ma.
Quanto mi piace il California roll?! O la sensazione di scioglievolezza che regala il salmone crudo mentre scivola sulla lingua, percorre il palato e scompare nell'esofago, il profumo unico dell'alga nori, la loro zuppa al "o mio dio meglio che non te lo dico che c'è dentro altrimenti non te la mangi più!" e poi il loro tempura così croccantemente....croccante, per finire con il gelato al sesamo, passando per il gelato al tè matcha, planando immancabilmente sulla loro grappa alla prugna.
Quello che segue è un generico racconto del nostro sushi home made! (in attesa del corso fast di cucina giapponese che ci attende in autunno).

Ingredienti:
  • alga nori
  • riso giapponese 
  • salmone crudo (assicuratevi che in pescheria vi vendano pesce già sottoposto al processo di abbattimento della temperatura che distruggere ogni traccia di anisakis eventualmente presente)
  • spigola cruda (idem come sopra)
  • avocado
  • cetriolo
  • salsa wasabi 
  • zenzero sott'aceto di riso
Partiamo dal riso: in genere sulle confezioni di riso giapponese c'è anche la modalità di cottura. La cosa che mi lascia un pò pensosa è che gli stessi giapponesi hanno delle vaporiere per cuocere il riso per il sushi. Ciò mi fà pensare che, per quanti accorgimenti e trucchi possiate utilizzare, il riso come quello dei sushi bar non-vi-verrà-mai. Quindi dopo aver messo il cuore in pace cuocete il riso-come-viene. Lasciatelo freddare coperto con un panno. Mettete l'alga nori sulla stuoia di bambù e cospargerla di riso. A questo punto usate la fantasia: potete "condirlo" con avocado e salmone, con spigola e cetriolo. Iniziate ad arrotolare pian piano e otterrete un rotolo che taglierete con un affilato coltello (se poi fosse un coltello da sushi tanto meglio) così da ottenere i cilindretti tipici.
Servite accompagnato da salsa wasabi e zenzero sott'aceto (possibilmente tra la preparazione ed il consumo evitate il frigorifero, il sushi si gusta a temperatura ambiente)

 Il sushi mi mette allegria, a voi no?
Love today - Mika Link You Tube

Share this:

CONVERSATION

2 commenti:

  1. Lode al Sushi e alla ventata di cultura che trasporta dal lontano Oriente...

    s.

    RispondiElimina
  2. Concordo pienamente con Stefano Buso.
    Anzi 10 e lode!

    RispondiElimina