Liquore alla cedrina

Oggi ho inaugurato la mia nuova bottiglia di Cedrina, ed ecco a voi una "ricetta resa storia" che parte da lontano.
Un bel giorno di Ottobre andate da un vivaio e compate una piantina di Cedrina (di cui foto allegata).
Photo by Google


Piantatela nel vostro giardino, sul vostro terrazzo, sul vostro balcone o nel giardino-balcone-terrazzo di un parente, amico, vicino, vago conoscente (in questo caso, perchè il soggetto accetti,  promettetegli che a primavera fioriranno banconote, con Pinocchio ha funzionato...quindi tentar non nuoce!)
Quando arriva l'estate, verso Giugno - Luglio cogliete 70 foglie dalla cedrina (nel caso del parente-amico-vicino-vago conoscente, dovete anche trovare il modo di spiegargli come mai non hanno germogliato le sospirate banconote ma questo è argomento per un altro blog, io mi occupo di cucina oibò! al massimo posso consigliarvi che canzone cantargli!)
Mettete le foglie in un vaso capiente con un litro di Alcool per liquori e la parte gialla della buccia di un limone e lasciate riposare per 10 giorni
Trascorso questo tempo fate sciogliere  500  gr. di zucchero semolato in un pentolino con un litro di acqua. Spegnete e lasciate raffreddare completamente. Unite i due liquidi filtrando con attenzione. Lasciate riposare il liquore per circa un mese.
Trascorsi questi 30 giorni, degustate la Cedrina, che avrà un delicato profumo agrumato e un sapore piacevolmente più aspro del limoncello.
p.s. nel caso ce ne fosse bisogno, regalatene una bottiglia al vostro parente, amico, vicino, vago conoscente...in segno di riconoscenza. 

 Al tramonto prendete un bicchierino di cedrina, uscite all'aria aperta, guardate verso l'orizzonte e datevi un tono sulle note di:
You don't know how it feels - Tom Petty Link You Tube

Share this:

COMMENTS

0 commenti:

Posta un commento