Angolo delle non-ricette Capitolo 2: La Porchetta di papà

Questa non potrebbe mai essere una ricetta proponibile sul mio blog, perchè la porchetta di papà è un rito. 
Prima acquista un maialino da latte (non i maiali giganti che si usano di solito e che sono così grandi da richiedere una preventiva bollitura che toglie inevitabilmente il gusto alle carni), poi lo farcisce con tutte le spezie occorrenti: rosmarino (dell'orto) finocchiella (dei campi) tanto pepe macinato e tanto sale (eh si, qui il sale ci vuole!) ecc ecc.
Infine cuoce il tutto nel suo forno a legna, che è costato tanto quanto vale!
La porchetta di papà è come una squadra di calcio: non si discute, si ama. (e questa si mangia pure!!)

Perché la cotica è la parte migliore....
Salviamoci la pelle - Ligabue Link You Tube

Share this:

COMMENTS

0 commenti:

Posta un commento