Broccoli fritti con pecorino



(ehm... ecco cosa succede quando non pensi che una foto possa diventare un post)
Era la Vigilia di Natale. 
E, almeno a Roma,Vigilia coincide con antipasti di fritti.
Verdure fritte, pesce fritto, frittelle di pasta dolci, frittelle di pasta salate, avessi avuto mio nonno a cena avremmo fritto anche lui.
Avevamo diviso i compiti e mio fratello, noto appassionato nonché esperto nonché ex cuoco in vari ristoranti si occupava di alcune delle pietanze in programma.

 Tra queste i fritti dell'antipasto. Appunto.

La ricetta che vi propongo oggi è proprio mutuata da quella serata, un'idea che mi ha conquistata perché al classico broccolo fritto in pastella lui ha accostato una grattata di pecorino semi stagionato che - ve lo dico io - ci stava di un gran bene. 
Il problema è che questa è anche una ricetta un po' mancante. Quel che mancano sono le dosi.
Sì perché mio fratello, da bravo cuoco navigato, certe preparazioni che potremmo definire "di base" come la pastella, non le prende dai libri o da un quaderno di cucina, no, lui ce le ha in testa e quindi alla mia banale richiesta di una ricetta da scrivere in questo post, la sua risposta è stata (cito testualmente) " Non so le dosi ma sostanzialmente è acqua frizzante fredda, farina e tanto amore".

Ingredienti (per un bel vassoio di broccoli fritti)

  • delle cimette di broccolo lavate e asciugate
  • una bottiglia di acqua fredda frizzante
  • farina 00
  • pecorino romano media stagionatura
  • olio di semi di arachidi
  • sale
  • tanto amore
Preparate la pastella. In una ciotola mettete acqua freddissima frizzante e iniziate ad aggiungere la farina. Mescolate per bene togliendo ogni eventuale grumo e smettete di aggiungere farina quando la pastella avrà una consistenza morbida (non liquida e nemmeno troppo solida).
Scaldate l'olio sul fuoco e prendete le cimette di broccoli, immergetele nella pastella, scolatele leggermente dalla pastella in eccesso e friggetele. Appena pronte fatele scolare su un vassoio che avrete precedentemente foderato con carta per fritti.
Passate nel piatto di portata, salate e grattateci sopra un'abbondante dose di pecorino romano Dop.
Gustate l'accostamento di formaggio e verdura e godetene. 

La città è piena di negozi
Ma poi chiudono sempre
E rimango solo io
A dare il resto al mondo

Share this:

COMMENTS

0 commenti:

Posta un commento