Panino con prosciutto, zenzero, tabasco e confettura di albicocche

Pessima foto scattata con il cellulare, chiedo venia, di cuore!

Quanto mi piace mangiare bene? Tanto, ma non sempre, non obbligatoriamente.
Diciamolo, anche se vado in giro a provare locali non vuol dire che io sia una col palato stitico, che mangia solo bio o a km 0 e cose simili. Io so adattarmi, so adeguarmi, so improvvisare.
Improvvisare - in questa vita e quando sei single è f o n d a m e n t a l e.
E' che devi crearti il tuo presente giorno per giorno, a volte anche momento per momento ché la vita vissuta da soli è dura il doppio e allora ecco, per esempio, quel pranzo al volo che devi costruire perché qualcosa sotto i denti dovrai pur metterlo tra un lavoro e l'altro.
E così apri il frigo e crei, con gli avanzi o con quel che c'è, con le boccette che non usi mai o con quell'ingrediente che metti ovunque, ed ecco che nasce lui, il panino strano pieno di tante cose che ti piacciono. Un panino tanto mio.

Ingredienti (per un panino)
  • pane a baguette
  • alcune fette di prosciutto (che sia Parma o San Daniele) tagliate sottilmente
  • qualche goccia di Tabasco
  • un cucchiaino di confettura di albicocche
  • zenzero gari
Aprite il pane in due parti, strusciateci dentro il cucchiaino di confettura di albicocche e qualche goccia di tabasco per lato. Aggiungete il prosciutto e mettete sopra qualche fettina di zenzero gari. Il più è fatto, ora non vi resterà che mangiarlo, assaporando e mischiando gli ingredienti. 
A piacere potete, prima di farcire il panino, scaldarlo al forno, al grill o su una piastra.

Su quali alibi calibri la validità
Quali ali di colibrì libri nell'aria
e quali macabri crimini tragici o comici
mi dici che c'è chi ti recriminerà

Share this:

COMMENTS

0 commenti:

Posta un commento