Attrezzatura da cucina - Il pelapatate non pela solo...le patate


Se l'umanità sapesse quante cose si posson fare con un pelapatate non lo terrebbe in disparte, buttato nel fondo di un cassetto che viene poi smucinato all'occorrenza (quando si devono pelare delle patate, appunto).
Io ho due differenti pelapatate, il più classico, che potete trovare in tutti i supermercati, e un altro tedesco, regalo di mia suocera, fattomi recapitare direttamente dall'Alto Adige, che ha il plus di essere adatto anche ai mancini (come me!)
Li alterno in cucina anche se - ammetto - quello tedesco è più adatto a pelar pomodori, kiwi e soprattutto a pulir i cetrioli che hanno una buccia un po' più dura e necessitano di uno strumento più affilato.
Kiwi e pomodori direte voi? ebbene si, con il pelapatate non si pelano solo le patate ma anche frutte e verdure varie, le carote tanto per dirne una (quanti di voi per pulirle usano ancora il vecchio e poco pratico sistema del coltello, con cui ne grattugiano grossolanamente la buccia, per poi passarle sotto l'acqua) oppure i gambi degli asparagi coltivati. E' così comodo che, quando ho veramente fretta, lo uso direttamente sulla ciotola dell'insalata per aggiungerci - al volo - delle lingue di carote o di peperone crudi.
Se poi vi venisse in mente di ottenere delle fettine veramente sottili di zucchine per un carpaccio, di frutta per decorare una torta bé, sarà sempre il pelapatate a venirvi in aiuto, così come quando volete pelare a vivo gli agrumi per realizzare liquori artigianali (perché tutti sanno che - se dei limoni non si usa solamente la buccia gialla, questi rendono amaro il limoncello).
Vogliamo infine parlare dei formaggi Grana o Parmigiano? sapeste quant'è comodo tale sottovalutato attrezzo per creare sfoglie perfette che arricchiscono i vostri antipasti (come quello di speck rucola e grana) o i vostri carpacci (come quello di zucchine)?
E voi, avete altri metodi di utilizzo del pelapatate?

Share this:

COMMENTS

0 commenti:

Posta un commento